IV METATARSO

Il IV metatarso si articola nella sua porzione più prossimale con il cuboide e nella sua porzione più distale con il IV dito. Nella sua porzione prossimale mediale si articola con il III metatarso mentre lateralmente con il V metatarso.

Descrizione tecnica :

La testa metatarsale, sulla superficie plantare, è ricoperta da un cuscinetto adiposo che permette l’appoggio al terreno: infatti le teste metatarsali, insieme al calcagno, sono tra le strutture del piede su cui si distribuisce la maggior parte del carico corporeo.

Il primo metatarso è il più grosso, ed è quello che assorbe la maggior parte del carico. Il secondo metatarso è più sottile, ma è lungo ed è il più inclinato in basso, e pertanto ha anch’esso un’importante funzione di carico.

Problematiche a carico del Quarto è Quinto metatarso sono meno frequenti ma possono essere molto dolenti. Fanno parte del cosiddetto “piede calcaneare” ovvero la parte più rigida del piede che si articola principalmente con il cuboide facendo parte, insieme agli altri 3 metatarsi, dell’articolazione di Lisfranc.

I pazienti con metatarsalgia devono ricorrere a scarpe ammortizzanti o a plantari di scarico.
Il plantare spesso compensa brillantemente il problema, ma non lo può risolvere in modo definitivo, pertanto si è vincolati all’utilizzo del plantare in modo costante.

Principali patologie del IV Metatarso :

Il caso sotto riportato evidenzia un soggetto che manifesta una grave insofferenza sotto la IV testa metatarsale.
Il grafico ad istogramma denota un notevole ipercarico sulla M3-M4 raggiungendo e superando i
1000 Kpa.

 

La valutazione podografica evidenzia importanti aree di ipercarico delle teste metatarsali con aree che raggiungono in media a Sx 114 N/Cm2 e 107 N/Cm2 a Dx.

● Presenza di ginocchio valgo;
● Lassità dell’articolazione sotto-astragalica;
● Eccessiva escursione in inversione;
● Presenza di ipercheratosi sulla base dell’alluce;
● Ipercheratosi sulla I-II-III-IV-V testa metatarsale;

 

ANAMNESI: Gonalgia mediale diffusa su entrambe i piedi. Da alcuni mesi la paziente lamenta algie diffusa sul calcagno con interessamento prima sul margine centrale poi sul margine laterale mediale e laterale. Da molti anni lamenta disturbi sulla IV testa metatarsale a Dx III-IV testa metatarsale a Sx. Utilizzo di ortesi plantare su Cad-Cam da Maggio 2009.

OSSERVAZIONI: Presenza di ginocchio valgo. In catena aperta il piede si presenta con lassità dell’articolazione sotto-astragalica,eccessiva escursione in inversione. Presenza di netta ipercheratosi sulla base dell’alluce,sulla I-II-III-IV-V testa metatarsale di entrambe i piedi.

PODOGRAFIA: La valutazione podografica evidenzia importanti aree di ipercarico delle teste metatarsali con aree che raggiungono in media a Sx 1140 Kpa e 1070 a Dx. E’ importante sottolineare l’anomala pressione registrata dal calcagno laddove i carichi raggiungono e superano gli 800 Kpa a Sx evidenziando un’area molto circostritta sul tallone.

PROGETTO TERAPEUTICO: Necessaria sostituzione dell’ortesi plantare su Cad-Cam perché la paziente riferisce che il plantare non è ben accettatata a causa dei notevoli spessosi al tallone, inoltre risulta rigida e poco efficace per lo scarico sulle teste metatarsali. Utili ortesi plantari su calco di scarico del retropiede con lavorazione semi-avvolgente al retropiede, sostegno elastico della volta scarico delle teste metatarsali in materiale shock-absorber.

OBBIETTIVI: Ridurre la gonalgia attraverso una stabilizzazione del retropiede, ridurre il dolore al tallone e alle teste metatarsale interessate.

METODO-PROGETTAZIONE: Tipo di Costruzione:
Plantare su Calco : Lavorazione con BORDI LATERALI SEMI-AVVOLGENTI
A) AVEOLENE FORATO COL.ANTR. MM4 1,1
B) LASTRE LATICE MM.5 ROSA CM.77X28
C) SUNFIBER SPESSORE 8 MM. 100 X 130
D) DUROCEL NERO SP.10 MM

PERCEZIONE/SCALA DEL DOLORE ALL’INGRESSO-INDICATORE SOGGETTIVO:
Dolente 51-70% Scala del Dolore: 7/10

PERCEZIONE/SCALA DEL DOLORE 30 GIORNI DOPO:-INDICATORE SOGGETTIVO:
2/10

EFFICIENZA DEL TRATTAMENTO: Buono : Problema risolto tra il 60/80 %

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.